Come curare il controllo e la relazione mentale abusiva

L’abuso mentale è un tipo di violenza domestica. Essere coinvolti in una relazione mentale abusiva e controllante può causare il disastro in molte parti della tua vita, inclusa la tua autostima, le relazioni, la carriera e il benessere psicologico complessivo. Devi prestare credito per uscire dalla relazione. La guarigione da una relazione controllante e mentale abusiva richiede tempo, sforzo, sostegno e pazienza. Se stai pensando di concludere una relazione abusiva, ma non sei sicuro di dove rivolgersi, puoi ottenere assistenza gratuita e anonima dalla National Domestic Violence Hotline.

Dateci tempo per guarire. Riprendersi da un rapporto abusivo non avviene immediatamente. Dopo aver terminato la relazione, avrai bisogno di tempo per mettere insieme la tua vita. Puoi avere molte cose da pensare, come l’alloggio, l’occupazione, la cura dei bambini o altri problemi finanziari.

Cercare un supporto da amici, parenti o un consulente autorizzato. La tua autostima e il livello di confidenza generale possono essere gravemente danneggiati dagli abusi che hai subito. Secondo la guida di aiuto, non è raro incontrare sintomi di depressione o ansia. Raggiungere l’aiuto può essere difficile, ma potrai ottenere sollievo, convalida e supporto parlando della tua esperienza. È anche possibile iniziare a ricostruire la tua autostima con una consulenza adeguata. Chieda al tuo medico di base o ad un’agenzia locale per la salute mentale per un rinvio a un terapeuta specializzato in problemi di violenza domestica.

Sviluppare una fonte creativa. Esprimere i tuoi sentimenti in un diario o attraverso una forma d’arte come musica, pittura o poesia può essere catartico. In tal modo può aiutare a entrare in contatto con la ferita. È importante rilasciare questi sentimenti per guarire.

Riprendi un programma regolare quando ti senti pronto. Dopo aver terminato una relazione mentale abusiva, ti senti come non c’è terreno sotto i piedi. Mantenere una costante routine quotidiana vi aiuterà a ristabilire un senso di normalità. Non mangiare troppo o sovraccaricare. Evitare di fuggire in una dipendenza come l’abuso di alcol o droghe.

Considera di entrare in un gruppo di sostegno per i sopravvissuti di abusi. Secondo lo psicologo Richard Ray Gayton nel suo libro “Il luogo perdente: la scelta della pace dopo il violento trauma”, i gruppi di sostegno offrono un posto sicuro per discutere i tuoi sentimenti con gli altri che hanno attraversato un’esperienza simile. Ascoltare le storie di altri che sono stati abusati può farti sentire meno da solo e ricevere empatia e convalida vi aiuterà durante il processo di recupero.