Come memorizzare i limoni e le lime

Limoni e lime possono sbattere la bocca quando mangiati interi, ma quando spremuti su pesci e pollame o aggiunti a condimenti aggiungono un calcio di zesty meno il pucker. Questi versatili agrumi vengono utilizzati per gustare bevande fredde, aggiungere sapori delicati ai budini e ai dessert cotti, o anche come ingrediente segreto in quella salsa di pasta cremosa. Memorizzarle correttamente li mantiene fresche e pronte per l’uso ogni volta che siete nell’umore per qualcosa per alleggerire la tua cena.

Scegli i limoni freschi e le calce che sono lisce, rigide e hanno un colore uniforme. I punti disordinati o morbidi indicano che il frutto è superato.

Lavare le mani e tutte le superfici di lavoro e gli utensili con acqua calda e saponata prima di manipolare la frutta.

Lavare i limoni e le lime con acqua fredda e spazzola vegetale. Lavare la superficie per rimuovere qualsiasi terreno con la spazzola e sciacquare con acqua fredda. L’Universit√† di Maine Extension Services spiega che non hai bisogno di sapone o detersivo quando lavate i prodotti.

Asciugare i frutti con gli asciugamani o un panno morbido e pulito. I frutti immagazzinati quando bagnati sono suscettibili di muffa.

Controllare che la temperatura nel frigorifero non sia inferiore a 40 gradi Fahrenheit.

Mettere l’agrumato secco e asciutto in un sacchetto di plastica, con l’estremit√† leggermente aperta e collocandolo in frigorifero. Limoni e lime rimangono freschi per circa 6 settimane, se conservati in frigorifero.

Controllare periodicamente i limoni memorizzati e le calce per eventuali segni di muffa o di punti morbidi. Scartare qualsiasi frutto morbido, muffa o scolorito.