È il tè di menta piperita un appetito suppressant?

Il tè di menta piperita, fatta dalle foglie della pianta di menta piperita, è spesso usato per le sue qualità medicinali per alleviare i disturbi come problemi digestivi, dolore e ansia. Il tè di menta piperita potrebbe anche aiutare a sopprimere l’appetito per aiutare nella perdita di peso, anche se il profumo della menta piperita, piuttosto che il consumo del tè, sembra causare l’effetto.

Profumo e appetito

Il profumo viaggia dal naso al cervello e può influenzare la parte dell’ipotalamo che registra la sazietà; il tuo cervello rilascia ormoni che sopprimono l’appetito. Un articolo del 2009 “The New York Times” spiega che la menta piperita è un profumo che potrebbe avere questo effetto. Il tuo odore influisce notevolmente sul gusto, per cui il profumo potrebbe causare di mangiare meno. Tuttavia, sono necessarie ulteriori ricerche per confermare il potenziale legame tra profumo di menta piperita e soppressione dell’appetito.

Ricerca

Il profumo di menta piperita ha influenzato l’appetito dei partecipanti allo studio in uno studio del 2007 della Wheeling Jesuit University. Durante l’inalazione del profumo di menta piperita ogni due ore, i partecipanti hanno riferito di sentirsi sensibilmente meno affamati e hanno mangiato 1.800 meno calorie rispetto al normale. I ricercatori hanno osservato che il profumo di menta piperita può anche ridurre i desideri e può ridurre l’assunzione di grassi e zuccheri.

Metodo

Per fare il tè di menta piperita aggiungere 1 cucchiaino di foglie di menta secca a una tazza di acqua bollente e ripiegare le foglie per 10 minuti. Strappare e bere il tè fino a cinque volte al giorno. Per una versione più facile, acquistare le teglie di menta piperita pre-confezionate e seguire le istruzioni del pacchetto per preparare il tè.

avvertimento

Il Centro medico di Maryland Medical University nota che grandi quantità di tè di menta piperita non sembrano avere effetti negativi. Tuttavia, è necessario evitare il tè di menta piperita se si dispone di un’ernia iatale o malattia da reflusso gastroesofageo, o sono in stato di gravidanza o allattamento al seno. C’è il rischio che il tè di menta piperita potrebbe peggiorare i calcoli biliari e il bruciore di stomaco.