I fatti internazionali di adozione

Molte famiglie adottano bambini da altri paesi per vivere negli Stati Uniti. Tra il 1971 e il 2001 più di un milione di bambini sono stati adottati da paesi stranieri – il maggior numero di bambini che sono stati adottati. L’adozione internazionale consente ai bambini provenienti da paesi impoveriti di cambiare il corso della loro vita. Capire i fatti di base sull’adozione internazionale attraverso l’apprendimento del processo.

Storia

Le adozioni sono aumentate negli Stati Uniti dopo il 1945 – concluso l’anno della seconda guerra mondiale. Gli americani hanno iniziato ad adottare bambini orfani provenienti dal Giappone e dai paesi europei. Altri conflitti di guerra in Grecia, Corea e Vietnam hanno aumentato le adozioni intercountry. Tuttavia, l’Istituto di Adozione cita anche i cambiamenti sociali e la povertà come motivi per l’aumento delle adozioni internazionali. L’America Latina, la Cina ei Paesi dell’Europa dell’Est hanno tutti una grande quantità di adozioni intercontinentali su base annuale.

Fatti basilari

Oltre il 90 per cento delle adozioni internazionali comprende neonati e bambini di età inferiore ai 5 anni. Le ragazze sono più numerose in adozioni internazionali a causa del gran numero di ragazze adottate in Cina. Le famiglie in Cina favoriscono gli eredi maschi e c’è un figlio per famiglia, causando molte ragazze infantili per essere abbandonate. Nel complesso, il 64 per cento dei bambini adottati sono ragazze e il 36 per cento sono maschi. I primi cinque paesi di trasmissione primari come le statistiche del Dipartimento di Stato statunitense del 2009 sono Cina, Etiopia, Russia, Corea del Sud e Guatemala.

Costo

Le adozioni internazionali iniziano a circa $ 15.000 e possono superare i 40.000 dollari. I paesi adottivi meno costosi non richiedono ai genitori adottivi di soggiornare all’estero durante il processo o la visita per lunghi soggiorni. Le spese amministrative includono i costi per le spese di facilitatore, i visti e gli esami medici. Le spese di viaggio, comprese le tariffe aeree, alloggio e pasti, costituiscono una gran parte del resto delle tasse.

Convenzione sull’adozione dell’Aia

Efficace dal 2008, la Convenzione sull’adozione dell’Aia assicura garanzie supplementari per le adozioni internazionali. I paesi membri che hanno firmato entrambe le risoluzioni di adozione devono lavorare con agenzie di adozione accreditate. Il Dipartimento dello Stato ha designato il Consiglio sull’accreditamento e il Dipartimento di servizi umani del Colorado per eseguire il processo di accreditamento. La convenzione afferma che i genitori adottivi devono eseguire 10 ore di formazione prima di viaggiare all’estero per completare l’adozione. La convenzione richiede anche una maggiore comunicazione in materia di diritti d’adozione e di registrazioni mediche. Cina, Guatemala, India e Tailandia sono membri della Convenzione sull’adozione dell’Aia. Corea del Sud, Etiopia e Russia non hanno aderito al trattato a partire dal 2010.

considerazioni speciali

Secondo la Guida all’adozione, le sanzioni sulla salute e sullo sfondo sono spesso incomplete nelle adozioni internazionali. A causa delle lotte politiche e governative di alcuni paesi, le adozioni internazionali aperte possono chiudere senza molta legale avviso ai genitori adottivi. Consentire ai bambini di comprendere meglio il loro background culturale, insegnandoli sulla storia e la cultura del paese di origine e fornire loro opportunità di incontrare persone con gli stessi etnici durante la loro infanzia e gli adulti.