Lista di verdure non amidacee

Le verdure non starchiche sono basse in calorie e carboidrati, ma forniscono una sorprendente quantità di nutrienti e antiossidanti. Un’analisi pubblicata nel numero di dicembre 2012 della “Food and Chemical Toxicology” ha rilevato che ogni anno 20.000 casi di cancro potrebbero essere prevenuti aumentando l’assunzione di ortaggi (e frutta). Raggiungi per le verdure non starchiche se controlli i conteggi di carboidrati per la gestione del diabete, seguite una dieta a basso contenuto di carboidrati o semplicemente cercate di aggiungere un pugno nutrizionale al piatto.

Aglio, cipolla, porri, erba cipollina e scalogno sono verdure non starchiche e membri della famiglia Allium. Queste verdure sono comunemente messe in uso per cucinare per i sapori forti che attribuiscono al cibo, ma hanno anche proprietà medicinali. Secondo una revisione pubblicata nel 2004 in “Asian Pacific Journal of Prevention Cancer”, i composti organosulfuri derivanti da verdure Allium mostrano effetti anti-cancro inibendo la mutagenesi (eventi che portano a mutazioni), enzimi modulanti, prevenzione del danno del DNA e scavenging free- radicali.

Le verdure crocifere sono non starchiche e fanno parte della famiglia Brassica. Includono rucola, bok choy, broccoli, cavolfiori di cavolo, cavoli, cavolfiori, verdure di collard e senape, rafano, cavoli, ravanelli, rutabaga, rape e crescione. Nel numero di aprile 2010 di “BMC Cancer”, i ricercatori del Roswell Park Cancer Institute hanno dimostrato che il consumo di verdure cruciferi è stato inversamente associato al rischio di cancro ai polmoni tra i fumatori, soprattutto tra i fumatori anziani. Inoltre, una meta-analisi pubblicata nel numero di novembre del 2011 di “International Journal of Urology” riferisce che il consumo vegetale crucifero è stato associato ad un rischio significativamente ridotto di cancro alla prostata.

Le varietà di lattuga includono foglie (rosso o verde), croccanti (varietà di iceberg), butterhead (bibb o Boston) e cos (romaine). La colonna vertebrale e costole di lattuga forniscono fibre, mentre le vitamine C e A e il potassio sono all’interno delle foglie delicate. In uno studio pubblicato in “Spagnolo Giornale di Ricerca Agricola” nel 2011, i ricercatori hanno stabilito che la capacità totale antiossidante è più alta nelle foglie esterne, rispetto alle foglie medie e interne sia in lattuga rossa che verde.

I toni non starchici – come parte della famiglia Solanaceae – includono i pomodori, tutte le varietà di peperoni (verde, rosso, jalapeno, peperoncino) e melanzane. I pomodori sono una ricca fonte del licopene antiossidante antiinfiammatorio. In uno studio pubblicato nel numero di ottobre 2012 di “Neurology”, i ricercatori hanno identificato una connessione tra elevati livelli di licopene nella protezione del sangue e della corsa. Gli uomini con la più alta concentrazione di licopene nel sangue avevano un rischio inferiore di 55 per cento di qualsiasi tipo di ictus. Le ombrelloni sono inusuali perché le sostanze che producono naturalmente per proteggersi dagli insetti – chiamati alcaloidi – possono generare una reazione fisiologica nell’uomo. Molte persone sono sensibili agli alcaloidi nelle tende da sole.

Alli di sapore

Verdure crocifere

Foglie di lattuga

Notte sana